Il progetto

La storia di Moremi la sentii per la prima volta da uno zio e Babalawo. Mi affascinò il suono del suo nome e la sua storia: una guida capace di leggere i segni della sua intuizione e di ribaltare le sorti della sua comunità in una cultura la cui impronta ereditaria marca ancora oggi il nostro presente.

Un tentativo di convincermi che siamo tutti figli e figlie di una regina, di un forte antenato che in tempi di sfida ha dimostrato grande saggezza e resilienza. Un antenato che ha scelto il coraggio di percorrere il proprio cammino.

Nella mia interpretazione (che attenzione, non ha nulla a che fare con il simbolismo della cosmologia Yoruba), le maschere rappresentano la visione distorta che molti di noi hanno di se stessi riguardo le proprie capacità.

Il potere di credere nel proprio percorso; il percepire un qualcosa di esterno come quell’elemento che impedisce il tuo naturale fiorire, il tuo naturale essere. E come in tutte le cose, quando le comprendiamo e ne capiamo le dinamiche, la paura di ciò che temiamo e non conosciamo scompare, donandoci la disciplina di riprendere il  cammino.

Anche se non si sa come Moremi sia diventata ciò che è, il suo percorso è una leggenda. Tuttavia, molte storie e testimonianze di persone incredibili che hanno aperto porte e costruito ponti tra se stessi e la propria missione, sono andate perdute. Ciò che oggi conosciamo è solo la meta che hanno raggiunto, le loro vittorie e i loro drammi, i loro premi e i loro riconoscimenti.

Ma cosa c’è dietro? Quale percorso hanno costruito? Quali barriere mentali hanno superato per diventare ciò che sono?

Molti appartengono a più mondi: semplicemente visitandoli ne hanno conosciuto i poteri e i doni…li hanno accettati e li hanno messi al servizio della propria missione su questo pianeta.

Il Sentiero di Moremi è il sentiero per riscoprire la bellezza, la saggezza, il coraggio e la resilienza di percorrere il proprio cammino. Significa spogliarsi dalle convinzioni che provocano una visione distorta della propria vita.

È la scoperta di chi siamo: Figli della Terra di Mezzo dalle identità’ molteplici, Corpi di Cultura e Nomadi tra i Mondi

 


L’essere diventa un ponte tra due realtà in cui la danza è lo strumento attraverso la quale riscopri in te stesso infinite possibilità. 


 

Benvenut* su Moremi Path, dove Arte del Movimento e sviluppo della consapevolezza si intrecciano in una piattaforma dedicata alla Ricerca della consapevolezza attraverso la riscoperta della Danza Afridiasporica e i suoi figli nel mondo.