Due chiacchiere con Ofelia

Intervista su Metissage Sangue Misto

Luisa Wizzy Casagrande — autrice e antropologa — ha intervistato Ofelia per Metissage Sangue Misto, un blog dedicato all’universo delle persone mixed. Pubblichiamo qui una presentazione del blog. Per leggere l’intervista completa vai qui.


Sono ormai passati otto anni da quando ho deciso di aprire il mio blog dedicato all’universo della bi-multiculturalità, spinta dalla constatazione di quanto, a questo mondo, non venga riconosciuto il vero valore e di quanto sia piuttosto bistrattato. Allora era un blog che seguivo come passatempo, arricchendolo, giorno dopo giorno, di informazioni, notizie, analisi di come l’identità, per noi mixed, sia uno degli elementi fondamentali per trovare il proprio spazio in questa dimensione.

Oggi, mi ritrovo ad avere un bellissimo riscontro, consapevole del fatto che otto anni fa, ero ancora troppo avanti rispetto alla maturità dei tempi necessari. Purtroppo questo è un appunto che mi si fa troppo presto: “sei troppo avanti“, rischiando così di passare per l’incompresa di turno o la svitata dalle visioni “troppo troppo di tutto“. Oggi le generazione mixed ha un interesse decisamente sviluppato e la dimostrazione è come il mio progetto di dar voce a chi vive questa esperienza, sia poi applicato ad altri tipi di “minoranze”.

E’ una soddisfazione non indifferente, per chi come me, ha gestito l’idea per così tanto tempo, in modo assolutamente gratuito, appassionato e spinta da una missione universale: quella cioè di condividere la mia esperienza con chi ha difficoltà a sentirsi rappresentato in questa società e, magari, perché no, essere di ispirazione a chi ha remore nell’autodeterminarsi con grinta e decisione.

Ed ora che si sono uniti compagni e compagne di viaggio, di una certa sostanza e spessore, sono ancora più motivata, perché hanno capito l’importanza di mettersi in gioco, di buttarsi nella mischia e di affermare, finalmente, la propria esistenza e la propria capacità di autodeterminarsi.

Non posso che continuare a ringraziarvi tutti e tutte; [email protected] che già hanno partecipato, [email protected] che stanno preparando la loro intervista e, ancora, quelli che vorranno unirsi all’esperienza della condivisione e dell’ispirazione per gli altri.

Oggi sono in compagnia di una ragazza molto solare e fresca nel suo modo di porsi. Molto matura per la giovanissima età e un bel perno importante, perché ha avuto la rara occasione (per l’Italia) di aver vissuto in una pluralità di culture e sub-culture. Una ragazza che del melting-pot ha capito la vera rilevanza e che ha toccato dei punti molto interessanti per stimolare una profonda riflessione. Soprattutto quando parliamo di colorismo, tema che fa rizzare il naso a molti di noi mixed. Ho volutamente lasciato integro la sua espressività verbale, perché ritengo sia la vera forza e ricchezza di ognuno di noi.

Leggi l’intera intervista su Metissage Sangue Misto…